Blog

Resta aggiornato sulle novità del Web.

E-Commerce: Sarà un Natale digitale

Il Natale 2015 sarà segnato da un netto incremento degli acquisti online. Lo confermano i dati di un'indagine condotta da Adoc (Associazione per la difesa e l’orientamento dei consumatori).

Circa il 35% dei regali di Natale infatti verrà acquistato online, con un aumento del 5% rispetto al 2014.

Qualche numero...

Il valore del mercato degli acquisti online è nell'ordine dei miliardi: da una ricerca svolta all'Osservatorio Digital Innovation del Politecnico di Milano, già in ottobre di questo anno si segnalava un valore complessivo di 16,6 miliardi.
Il nostro paese sta lentamente avvicinandosi alle abitudini che negli altri paesi europei già esistono da tempo, un esempio molto recente è il Black Friday.
Online, il Black Friday italiano ha stupito forse di più degli altri, perchè nel caso di Amazon.it è stato raggiunto un nuovo record, con più di 600 mila prodotti ordinati. Amazon.it ha proposto centinaia di offerte e prodotti scontati dal 23 al 30 novembre, in occasione del quinto anniversario dello store ottenendo un successo per certi versi insapettato.

 dati-e-commerce-natale-2015

Ma cosa si compra online?

Sono gli elettrodomestici e gli articoli per la casa le categorie dei prodotti più acquistati negli store online, costituiscono ormai una delle categorie merceologiche più importanti per l’e-commerce anche in Italia. In realtà, negli store online si può trovare davvero ogni cosa: prodotti tecnologici, abbigliamento, cibo, arredamento, prodotti per l'igiene, prodotti di bellezza. La categoria dei servizi rappresenta anch'essa una grossa fetta degli acquisti online, infatti la categoria più importante è il turismo (7.762 milioni di euro), inteso come l'acquisto di viaggi, prenotazioni di strutture o trasporti. Seguono le assicurazioni, con 1.235 milioni, pari al 7,5% del totale.
Secondo una ricerca condotta da Netcomm, quest’anno la cifra di chi acquista almeno un regalo in Internet registrerà 22%, attestandosi a 9 milioni di acquirenti rispetto ai 7,4 milioni del 2014 e gli italiani che oggi scelgono l'e-commerce quale canale privilegiato per i regali di Natale sono quasi un milione e mezzo.
Un altro dato interessante riguarda la continuità e la frequenza degli acquisti: più del 36% della popolazione italiana (attiva in Internet) compra almeno un articolo ogni tre mesi, spendendo in media 89€.

 

Più che una scelta, un'opportunità.

Considerando non solo i dati, ma anche la società nel suo complesso, è facile intuire come anche le imprese cosiddette tradizionali saranno sempre più spinte nella direzione del commercio via web. Aprire delle piattaforme di e-commerce è una scelta lungimirante, e per moltissime aziende può rappresentare una soluzione nuova per aumentare il proprio bacino di utenza, per farsi conoscere da un pubblico più vasto, per aumentare gli introiti. Un'altra importante considerazione va fatta sull'internazionalizzazione, infatti il web è il canale migliore per poter uscire dai confini nazionali e avvicinare il brand alla portata del pubblico straniero.
Tuttavia l'e-commerce non va considerato come una banalità, anzi, è un settore innovativo ed in continuo sviluppo. Per questo motivo non si può “tentare” l'avventura delle vendite online, è necessario il supporto di professionisti che sappiano indicare il percorso adatto per ogni azienda e ogni prodotto. Bisogna trovare delle persone competenti ed esperte, che abbiano una piena comprensione delle dinamiche che regolano il mercato degli acquisti online. Dalla creazione della piattaforma, cioè la parte strutturale, alla creazione, cura e promozione dei contenuti, la scelta ed il management dei canali informativi, la gestione dei rapporti con i clienti, sono moltissimi gli aspetti che determinano il successo o il totale fallimento di un'attività di e-commerce.

 

Consegna a domicilio!

Un legame sempre più forte è quello tra lo shopping online e le consegne, quel servizio che può condizionare fortemente le valutazioni degli utenti. Il livello di soddisfazione degli utenti è chiaramente molto influenzato dalle condizioni del servizio di consegna, perciò un e-commerce deve considerare la questione del recapito dei prodotti come una priorità, perchè rispecchia l'efficienza e l'affidabilità di tutto il servizio. Inoltre otterrà un feedback positivo dagli utenti, in termini di fidelizzazione ma anche nella qualità delle recensioni e dei commenti.

 

Multidevice.

Il 68% del tempo di utilizzo di uno Smartphone è speso per connettersi a Internet, risulta perciò evidente l'importanza di investire nell'ottica di un utilizzo prevalentemente mobile da parte degli utenti. Anche i Tablet oltre agli Smartphone seguono un trend di continua crescita, vengono infatti utilizzati molto più frequentemente rispetto ai PC. Per un'azienda che vuole intraprendere un'attività di e-commerce, è fondamentale progettare un'ottima comunicazione, sia grafica che contenutistica, e affidarsi a professionisti in grado di creare piattaforme ottimizzate per ogni device, veloci e semplici da utilizzare.
La facilità con cui gli utenti riescono a trovare un prodotto, sceglierlo (anche basandosi sul feedback delle recensioni), pagarlo e riceverlo, determina il successo di un e-commerce.
I consumatori stanno quindi diventando multidevice-users, cioè stanno imparando ad utilizzare diversi device per trovare le migliori condizioni di servizio, ma anche per informarsi adeguatamente sul rapporto qualità/prezzo del prodotto. Anche dal vivo, sempre più spesso chi acquista in negozio prima si informa online sulle caratteristiche del prodotto che intende comprare.
Gli utenti stanno semplicemente diventando più attenti, più informati e condizionati dal feedback degli altri acquirenti, oltre che dalla reputazione dell'azienda e del prodotto stesso.

Ora tocca alle aziende dimostrare di fornire un servizio affidabile, semplice ed intuitivo, funzionale e soddisfacente.