Blog

Resta aggiornato sulle novità del Web.

IG Stories: un nuovo tipo di comunicazione social

Un nuovo mezzo di comunicazione social

Ne abbiamo già parlato nel precedente articolo sulle logiche dei social network: le IG Stories sono state mutuate da Snapchat, e quindi sono un format già conosciuto dalla maggior parte degli utenti. Eppure hanno davvero stravolto il nostro utilizzo di Instagram.

Non più foto ma video, anzi: mini video. E tante funzionalità in più come swipe up, testi, effetti, link, tag e repost. Stiamo parlando una lingua incomprensibile? Non ti preoccupare: ecco una mini guida sulle caratteristiche delle IG Stories e sulle loro potenzialità.

IG Stories: cosa sono?

Le influencer di tutto il mondo non ne possono più fare a meno, ma anche la tua vicina di casa ne pubblica (purtroppo) a profusione. Una dopo l’altra, anche tu non faresti altro che guardarle tutto il giorno. Per chi non lo sapesse, le IG stories sono dei mini video della durata di pochi secondi. Originariamente erano state pensate per durare solo 24 ore – come i video di Snapchat, appunto – ma Instagram è un social molto più concreto. Quindi perché non renderle “eterne”?

Da qualche tempo infatti è stata implementata una funzionalità che permette di salvare le nostre stories preferite come “Contenuto in evidenza”: ma solo quelle pubblicate da noi. Raggruppandole per tematica o semplicemente in un unico contenuto, potrete salvare le vostre preferite: volendo anche tutte, ma che gusto ci sarebbe?

Brevità, condivisione…

Brevi sì – per durata e visibilità – ma in realtà spesso e volentieri questi video si trasformano in vere e proprie antologie, anche abbastanza lunghe, di video-condivisione. Soprattutto i personaggi più famosi le utilizzano per comunicare con i propri follower, mostrare eventi a cui partecipano, fare dirette, pubblicizzare prodotti. Un modo immediato ed efficace.

Tutto questo ha un vantaggio molto importante nel social più estetico del web: non intaccare troppo la propria bacheca di Instagram. Il mood (ovvero l’atmosfera, lo stile, della vostra gallery) non viene interrotto e non si rischia di intasare il profilo di post non essenziali. Tutto resta nel magico settore delle Storie, destinato a sparire entro poco o a finire in una bella raccolta tematica.

… e interazione

Ma la possibilità più importante di questo strumento è l’interazione. Ecco alcune funzionalità che ci vengono in aiuto:

  • Swipe up: questa è una delle poche funzionalità ad accesso limitato; solo per utenti con oltre 10.000 follower, è possibile inserire link esterni facilmente raggiungibili scorrendo verso l’alto (da cui swipe up) la foto.
  • Domande: i follower possono inserire domande da fare all’utente, o rispondere ad una domanda dell’utente in questione. Sarà poi il diretto interessato a rispondere alle singole domande o mostrare le risposte con altre stories.
  • Sondaggio: l’utente può fare un sondaggio a due risposte, personalizzabili. Il risultato apparirà nella parte riservata sotto la storia, con le percentuali di voto e le visualizzazioni.
  • Musica: novità dell’estate 2018, la possibilità di aggiungere alle storie canzoni presenti nell’archivio di IG.
  • Effetti: boomerang, superzoom, maschere. Tutto per implementare l’esperienza video e divertirsi – oltre che divertire.

La loro viralità è alle stelle. Anche se la loro evoluzione naturale è già nata – vi ricordate dell’IGTV? – le IG Stories non hanno perso la loro popolarità. Soprattutto per gli influencer, sono un modo molto diretto e personale per interagire con i propri followers, condividere senza pubblicare, inserire annunci a scopo pubblicitario. La IGTV è già un po’ più costruita e programmata.

I video sono più completi delle foto, non necessitano di didascalie all’infuori della nostra voce, e a volte non serve nemmeno quella. La brevità li rende accettabili e consente di arrivare dritti al punto, senza annoiare l’utente – a meno che, appunto, non sia la vicina che condivide i video del suo gatto.

IG Stories come strumento di marketing

Condividere resta il modo più bello che abbiamo per usare i social, e le Stories l’hanno reso ancora più immediato, unico, vero. Molto più vero delle immagini filtrate e modificate, delle didascalie preconfezionate e delle pubblicità esplicite.

L’utilizzo di IG per la propria strategia aziendale e personale non può non tenere conto di questo strumento di comunicazione. Foto e video della propria attività, magari meno istituzionali e più divertenti, rendono più vero ed immediato il contatto con i clienti e consentono di mostrare altri lati di sé e del proprio lavoro, in modo divertente e leggero.

Noi di Agave in prima battuta ci siamo lanciati in questa nuova esperienza, esplorandone i diversi elementi e considerandone le possibilità a livello aziendale oltre che personale.
Se vuoi approcciarti al mondo di Instagram con consapevolezza e competenza, contattaci per maggiori informazioni.

 

Form by ChronoForms - ChronoEngine.com