Blog

Resta aggiornato sulle novità del Web.

Logiche dei social network e web marketing

Scegli il social giusto per la tua attività

Una strategia di web marketing che non contempli l’utilizzo dei social network rappresenterebbe, attualmente, un buco nell’acqua. Questo perché i social sono diventati una parte fondamentale della comunicazione web, motori trainanti dell’economia on e offline.

Ogni piattaforma è un universo a sé stante, con logiche di funzionamento differenti e possibilità diverse. Per questo motivo sarebbe bene, prima di porre indistintamente la nostra presenza su tutti i canali social esistenti, fare un passo indietro e capire davvero quale è quello giusto per noi, per i nostri obiettivi e per il nostro target.

 C’è social e social

In principio era Facebook. In realtà, molti non lo sanno, ma il primo “vero” social network – o almeno, quello più longevo – è LinkedIn, nato nel 2003 e pensato fin dall’inizio come piattaforma legata al mondo del lavoro. E se vogliamo proprio dirla tutta, non è nemmeno il primissimo: prima ci sono stati altri tentativi, tra cui il più fecondo è MySpace.


Facebook arriverà “solo” nel 2004, ma ha scalzato rapidamente tutti i suoi predecessori, come SixDegrees e Friendster. Se Facebook è improntato alla connessione con persone conosciute, LinkedIn alle connessioni lavorative, inizieranno poi a diffondersi anche social che permettono la comunicazione tra persone totalmente sconosciute. E ognuno di questi social funziona secondo logiche proprie: di condivisione ampia, di estetica, o di brevità ed immediatezza.

E ad ogni logica corrisponde un linguaggio

Va da sé che l’utente medio che possiamo incontrare in tutti questi social network è diverso, e ad ogni logica corrisponde un linguaggio che i suoi utenti comprendono e sanno decifrare. Ecco perché non tutti i social sono adeguati alle tue necessità:

  • Facebook
    sicuramente è il social più completo di tutti; consente – anche dal punto di vista delle sponsorizzazioni – di raggiungere il massimo numero possibile di utenti che rientrano nel target di riferimento. A questo però si aggiunge la necessità di una cura a 360° di estetica, contenuti e dialogo con gli utenti (sia per risposte ai commenti che in chat). La sua logica si basa sulla novità e su un approccio comunicativo davvero completo. Perfetto per aziende B2C e piccole attività locali.
  • Instagram
    parla con foto e hashtag. Tralasciando la possibilità di tenere un profilo privato, per il resto tutti possono vedere foto e Ig stories, che rappresentano un fac simile di Snapchat. Utilizzato principalmente da giovani, qualche giovanissimo, pochi adulti: ottimo per commercializzare prodotti specifici (anche grazie alla nuova funzione Ig Shopping > collegamento ipertestuale al nostro articolo) e aziende.
  • Snapchat
    il suo funzionamento si basa su mini video che durano solo 24h, poi spariscono: è tendenzialmente utilizzato dai giovanissimi e giovani, fascia 14-18 e 18-25. 
  • YouTube
    parla con i video (che restano disponibili per sempre): ottimo per mostrare un processo lavorativo, spaccati di vita, pubblicità, conferenze e tutto ciò che può essere comunicato tramite video.
  • Twitter
    piccoli pensieri di soli 280 caratteri: se ti sembrano pochi, sappi che in origine erano solo 140. Ottimo per persone fisiche e attività legate all’informazione istantanea, prevalentemente scritta.
  • LinkedIn
    perfetto per persone fisiche – freelancer ma anche lavoratori dipendenti specializzati – e B2B, è il social delle relazioni lavorative. Quindi al bando vita personale: è il tuo CV o il tuo Company Profile, gestiscilo al meglio e nel modo più professionale possibile.

Sai dove si trova il tuo target?

Sulla base delle logiche di funzionamento, diventa abbastanza intuitivo capire come muoversi per trovare il nostro target. In realtà, Facebook e Instagram rappresentano la fetta più grande dell’offerta social attualmente in rete: e il problema sta nell’ampia diffusione e nella varietà interna del pubblico.

In entrambi puoi trovare utenti dagli interessi più disparati e che rientrano nel tuo target, ma anche altri a cui non avrebbe senso parlare. Ecco perché noi di Agave cerchiamo di intuire le tue necessità attraverso un’analisi settoriale completa. Solo così possiamo definire i giusti canali per la tua comunication strategy e ottimizzare così il tuo utilizzo social.

Contattaci per maggiori informazioni: parlare nel modo giusto non basta, occorre anche trovare il modo ed il mezzo giusto per farlo.

 

Form by ChronoForms - ChronoEngine.com