Blog

Resta aggiornato sulle novità del Web.

SEO, analisi ed altri rimedi

Parlando di SEO…

Sentiamo parlare sempre più di SEO, query, spider, link, html e via dicendo. Tutte parole un po’ strane e per alcuni oscure, il cui significato può essere facilmente cercato su Google ma difficilmente compreso fino in fondo.

SEO significa Search Engine Optimization, ed identifica tutta una serie di attività volte a migliorare il posizionamento organico (non a pagamento) di un sito o una specifica pagina web nella classifica dei risultati di ricerca.

Il cuore della nostra analisi è proprio Google, e su di esso lavoriamo per sviluppare un piano di ottimizzazione in grado di portarci nella tanto sospirata prima pagina dei risultati. Ebbene sì, è possibile salire nella speciale “graduatoria” di Google e arrivare nella top ten del motore di ricerca primo al mondo: ma per fare ciò è necessario capire come funziona questa classifica, in modo da poterne sfruttare il funzionamento a nostro favore.

Glossario SEO

Prima di tutto, cerchiamo di capire le principali parole legate al mondo SEO:

  1. Query: è la ricerca che sottoponiamo al motore di ricerca (in questo caso Google) quando cerchiamo qualcosa
  2. Keyword: sono le parole chiave sulla base delle quale otteniamo tutta una serie di risultati correlati tra di loro proprio per la presenza di determinate parole
  3. Spider: sono i “robottini” utilizzati da Google per analizzare ogni pagina e stilare una classifica per ogni risultato di ricerca
  4. Indicizzazione: è il processo che porta un sito internet ad essere inserito nel database del motore di ricerca, in modo che venga poi mostrato all’utente in fase di ricerca
  5. SERP: Search Engine Result Page, sono le pagine dei risultati di ricerca che visualizziamo, classificate sulla base degli algoritmi di Google
  6. Ottimizzazione: tutta la serie di attività svolte per rendere la pagina a prova di spider e posizionarsi in SERP nel migliore dei modi

SEO: e adesso?

Ma come funziona un motore di ricerca? Semplificando al massimo: Google utilizza una serie di robot detti spider con i quali analizza tutti gli elementi di ogni specifica pagina di un sito web. Una volta analizzata la pagina per contenuti, link, codici interni (backlink) ed altri fattori, verrà poi inserita di volta in volta nei risultati di ricerca in posizioni differenti a seconda della query selezionata dall’utente. E’ un processo complesso che tiene conto di tutta una serie di fattori molto tecnici e variabili, legati anche alla qualità dei contenuti.

Ora possiamo partire con la lunga e difficile impresa di ottimizzazione. Ma non da soli! E’ un’impresa lunga perché i fattori da considerare sono tanti, e questo richiede tempo e pazienza: link, contenuti, immagini, ma anche backlink, url, struttura del sito e molti altri elementi devono essere controllati utilizzando diversi programmi, incrociando i risultati e decidendo di volta in volta se e come procedere. Sì, anche “se” procedere, perché non tutti i contenuti vanno ottimizzati: per questo motivo sono necessari esperienza, buon occhio e capacità di previsione.

Se Google è il mondol’ottimizzazione SEO rappresenta un ecosistema completo e complesso.

Per arrivare a realizzare un piano d’azione coerente e funzionale occorre tempo e pratica: se hai un sito web da migliorare per aumentare la tua visibilità o le tue vendite, chiedici un preventivo, noi analizzeremo il tuo sito ed interverremo a 360° per renderlo a prova di Google. 

Form by ChronoForms - ChronoEngine.com