Blog

Resta aggiornato sulle novità del Web.

SEO e velocità sul web

Come ottimizzare le prestazioni di siti internet e pagine social

Sul web, la velocità è tutto. Internet ci permette una connessione costante ed istantanea al mondo intero: di conseguenza la performance diventa di fondamentale importanza. Gli utenti non hanno tempo da perdere: devono ottenere le informazioni di cui necessitano nel minor tempo possibile; se il tempo di caricamento supera qualche secondo, la pagina viene abbandonata.

Il 17 gennaio Google annuncia ufficialmente l’utilizzo dello Speed Update anche per la SERP Mobile. Cosa significa questo, e come possiamo migliorare la velocità del nostro sito internet?

 

Innanzitutto, lo Speed Update rende la velocità un fattore di posizionamento nella SERP. Di conseguenza, non basta che i contenuti siano pertinenti e la pagina ottimizzata: se i tempi di caricamento si allungano, questo diventa un problema anche per i motori di ricerca, che faticano a caricare i contenuti, penalizzando così il sito stesso.

Ecco alcuni accorgimenti per migliorare la velocità del tuo sito internet o della tua pagina, ed evitare di essere rapidamente esclusi dalla “pole position” dei risultati di ricerca:

  1. Serviti di strumenti di analisi come Google PageSpeed Insights, che ti permetterà di verificare la velocità di navigazione di siti o pagine in modo semplice ed intuitivo. Sulla base dell’analisi effettuata, Google ti suggerirà una serie di accorgimenti da attuare per migliorare specificatamente le prestazioni.
  2. Utilizza immagini leggere, che possano essere caricate facilmente (e anche visualizzate rapidamente!).
  3. Ottimizza i codici HTML e JavaScript: codici semplici e puliti sono più facilmente decifrabili sia dagli spider che dagli utenti. Ricordati sempre che la semplicità, in ogni cosa, paga.
  4. L’eliminazione di widget inutili – come Google Friend Connect – permette di diminuire gli elementi da caricare, andando a migliorare la prestazione dell’intero sito o pagina.
  5. Installare un plug-in di memorizzazione nella cache può aiutare: in questo modo, la memorizzazione dei dati più recentemente utilizzati dalla Main Memory ti permetterà di velocizzare gli accessi a quest’ultima, riducendo il traffico del bus di sistema.

Alcuni piccoli accorgimenti possono fare la differenza, ma questa è solo la punta dell’iceberg. Noi siamo qui per aiutarti ad ottimizzare le tue risorse online, aumentare la tua visibilità e garantirti un servizio al cliente in grado di soddisfare ogni necessità.

Contattaci per maggiori informazioni

Form by ChronoForms - ChronoEngine.com